13 feb 2009

Twitter. Chi bonifica il canale?

Attenzione: Il blog e il contenuto che state cercando è stato TRASFERITO qui:


___________________________________________________________________________

Un concetto ancora non troppo chiaro, e che cerco di esprimere ogni volta che ne ho l’occasione, è quello legato al compito di “bonifica” che hanno le istituzioni rispetto ai social media.
La scarsa propensione alla “cultura della rete” e alla “cultura digitale” in genere, è coerentemente e perfettamente visibile nelle dichiarazioni e negli atti dei politici (non tutti per fortuna).
Sul caso d’Alia e sui mille casi precedenti, non sono particolarmente sorpreso perchè in tutto il mondo, dalla notte dei tempi, la legislazione di un popolo rispecchia la sua attitudine culturale. La legge è figlia della cultura.
Detto questo, mi sforzo sempre di spiegare ai politici con i quali ho relazioni, che il compito delle istituzioni è quello di “bonificare il canale” per far emergere il valore degli strumenti sociali della rete.
Per capirsi, se YouTube è visto come quel luogo di pervertiti bullisti e fancazzisti, allora spiego loro (ai politici) che dovrebbero veicolare tutta la comunicazione mediale anche su quel canale. Per far prevalere il “buon valore” sulla “fuffa”.
Quindi, ben vengano gli esempi alla Gelmini, alla Brown, ecc.

Le grandi aziende multinazionali questo paradigma lo adottano già perchè, per il loro fine, più tendono ad allargare il target e più profitti possono attrarre. Infatti, non si preoccupano certo di aprire una posizione su tutti i social media disponibili.
Per il politico, il profitto dovrebbe concretizzarsi con la soddisfazione del cittadino e con il conseguente consenso.
image
Tutto bello. Ma quando spiego cos’è Twitter la risposta è spesso: “quel posto cazzaro dove vi raccontate i caxxi vostri?”.
Come faccio a spiegare che Twitter è solo un canale? E come tutti i canali può essere ben utilizzato anche per scopi istituzionali?
Forse con alcuni esempi fra i tanti:
Governo Inglese
Governo americano
Polizie e Vigili del fuoco
Organizzazioni Internazionali
Agenzia di informazione
E in Italia ci sono esempi?
Comune di Torino
Atac Roma
Regione Veneto
e molti altri che non conosco.
Cosa aspettiamo quindi  a bonificare il canale?

Nessun commento: