22 feb 2009

La ronda di notte

Di Salvatore Valerio

A seguito dell’approvazione del Decreto antistupro (CDM 20 febbraio 2009) che prevede all’articolo 6 comma 3 e 4 a fini di controllo del territorio la collaborazione di “associazioni tra cittadini non armati” dette volgarmente “Ronde”.

A favore e contro l’istituzione di queste “Ronde” sono state scritte e dette molte cose.

Spero che tutto il movimentismo artatamente suscitato ispiri un qualche grande artista tipo Rembrandt e che gli faccia realizzare un’opera paragonabile a questa che vi propongo.






















Rembrandt Harmenszoon van Rijn (Leida, 15 luglio 1606 – Amsterdam, 4 ottobre 1669) fu un pittore e incisore olandese.

2 commenti:

Gigi Cogo ha detto...

Cosa intendi per "movimentismo artatamente suscitato"?

Salvatore Valerio ha detto...

c'è tanta brava gente
che viene gestita, manovrata, diretta
che si sacrifica per fini di solidarietà
tanta brava gente,
che si da fare
per costruire un mondo migliore di questo.

Tutti sono pronti a rispondere “Presente!”
che prende parte e partito
Perché stringendosi assieme
la fatica, le minacce e l’ignoto non ci fanno più paura.

Ma…, voltando lo sguardo dietro e riflettendo un poco
Mi pare di capire che…, specialmente negli ultimi tempi
si passi da una crisi all’altra, da un’emergenza all’altra, da una paura all’altra.

La paura, la minaccia, l’emergenza
Ci fanno reagire con un riflesso pavloviano
http://it.wikipedia.org/wiki/Ivan_Pavlov
verso una direzione.

Come i gradini di una scala -
presi in salita o in discesa -
ci portano da un pianerottolo ad un altro
Così tutte queste crisi, emergenze, paure.
Ci portano da uno stato ad un altro.
Da un modo di essere società ad un‘altro.

Tenendo ben aperti gli occhi sul futuro e riflettendo un poco
Quale sarà il nostro stato, il nostro modo di essere società
alla fine di queste crisi, minacce, paure?