07 feb 2009

IMHO n. 31

Rieccomi all'appuntamento fisso con IMHO, la rubrica che analizza la settimana sulla blogosfera italiana, secondo il parere del bloggante che coordina questo spazio.

Settimana dal 2 all'8 Febbraio 2009.

Politica e società (Il lato "impegnato" della rete)

Preferisco subito saltare i preamboli per evitare il caso Englaro. Il silenzio è d’obbligo, IMHO. Certo la blogosfera è molto in fermento e allora preferisco citare solo i post che si occupano dello scontro fra “poteri” dello stato, come quello de il Il Gabibbo che invita anche a scrivere direttamente al Presidente della Repubblica,

o come quello di Palmerjoss. D’altronde sull’uso della decretazione d’urgenza si gioca una partita grossissima che, forse, ha già aperto la strada al quirinale per Silvio Berlusconi.

L’altro argomento politico/sociale in evidenza è l’emendamento d’Alia sul decreto sicurezza che ripropone, nuovamente, ai provider di mutare il loro ruolo in poliziotti o investigatori della rete. Ahimè!

Tecnologia (Il lato "smanettone" della rete)

Ancora Google, sempre Google con Latitude e con l’accordo per un università del futuro inc collaborazione con la Nasa.

Ora, so di attirarmi le ire di molti ambienti blogosferici, ma non se ne può più. Fra Google e Facebook, ormai il patrimonio della nostra identità digitale è quasi tutto nelle mani di due soli player. E si tratta di un patrimonio di 1 miliardo di utenti! Ma il cattivo non era Microsoft?

E dunque è interessante scoprire i primi rumors sui prezzi del nuovissimo Windows 7. Tanto per rimanere pluralisti perchè di questi tempi è meglio essere “laici” e “pluralisti” anche sulle tecnologie. C’è gloria per tutti!

Cazzeggio della blogopalla (Il lato "burlone" della rete)

Pochissimo cazzeggio, dovuto forse alla settimana ricca di temi sociali, politici e morali, Ma poi non è del tutto vero perchè, come dice Napolux: "Se ne leggono di minchiate su questa “Internette”…."
E allora ci pensa Caterina a postare un video cazzuto su Facebook!


Alla prossima settimana. Le fonti a cui questo blog attinge sono nell'ordine: Wikio, Memesphere, Liquida, Aggregatore.com e, ovviamente il proprio lettore di feed dove, ogni tanto si possono trovare dei post consigliatissimi. Al bloggante Brigitte Bardot sta proprio sui tacchi!

Nessun commento: