18 feb 2009

A che ora parte il primo aereo per OVUNQUE?



Trovare soluzioni tecnologiche e normative che consentano di decriptare e dunque di rendere fruibili a fini investigativi e giudiziari le intercettazioni telematiche effettuate sulle conversazioni Voip che utilizzano il software prodotto da Skype. È l'obiettivo della task force costituita dal ministro dell'Interno Roberto Maroni e formata da rappresentanti del Dipartimento della pubblica sicurezza, dalla Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e dal Consiglio Nazionale delle Ricerche.

blog it

3 commenti:

Micaela ha detto...

due considerazioni:
1 ma non dovevano ridurre l'uso delle intercettazioni??

2 ma si accorgono solo ora che le telefonate su skype non sono intercettabili???

Eugenio ha detto...

3 perchè non aggiungere un bel keylogger a tutti i nostri PC?

4 ma anche un militare da portarsi appresso a cui chiedere permesso prima di andare in bagno, a questo punto....

5 serve altro?

Salvatore Valerio ha detto...

io non ho problemi a farmi intercettare
chissà che ne pensa il suo capo di governo. :-)

mi stava venendo in mente il titolo di un post
"Maroni contro Berlusconi. Scoppia la Crisi intercettazioni. il governo cadrà?

Al termine di una campagna pluriennale contro le intercettazioni il ministro dell'interno della lega attacca violentemente il governo di cui fa parte.
Dichiarazione del ministro Maroni "dopo diversi anni che la pensavo in maniera differente mi sono all'improvviso accorto che intercettare i criminali è uno strumento di indagine indispensabile per le forze di polizia e per la magistratura."
:-)