11 gen 2009

Windows 7

Questo post è stato scritto con Windows 7 beta e, ovviamente, con Live Writer!

Avevo già provato, molto velocemente, una versione beta del nuovo sistema operativo di Microsoft ai primi di Novembre e non ne ero rimasto particolarmente impressionato. Sembrava davvero una cosa già Vista!



Oggi mi son deciso ad installare la beta pubblica a 64 bit addentrandomi su alcuni aspetti che avevo tralasciato la volta scorsa. Non molti per la verità, perchè dopo alcune ore di navigazione dentro il sistema operativo di Redmond, mi son accorto che le novità sono tantissime e ci vorrebbe un eBook per scriverle tutte, comunque mi son divertito :-)

Ricordo, innanzitutto, i requisiti minimi:
  • 1 GHz 32-bit o 64-bit processore;
  • 1 GB si memoria del sistema;
  • 16 GB di spazio sul disco fisso;
  • Supporto DirectX 9 con 128 MB di memoria (per attivare il tema Aero);
  • DVD-R/W Drive;
  • Accesso Internet.

Scrivo dunque pochissime note, riservandomi di entrare nei dettagli con altri altri post, più avanti.

Impressioni generali:
Processo di installazione molto simile a quello di Vista, non necessariamente più veloce. Nessun problema con il riconoscimento dell’hardware e quindi nessuna installazione supplementare richiesta. Avvio molto più veloce e interfaccia, seppur simile a Vista, più intuitiva.
Sulle novità grafiche, della task-bar e dei widget non mi soffermo perchè sono aspetti che non mi intrigano più di tanto.


Sistema:
Pannello di controllo ricchissimo di novità per la gestione puntuale e completa del sistema. Ovviamente ho installato una versione ULTIMATE inserendola nel workgroup casalingo. Se un giorno avrò tempo inserirò il computer in un Dominio di Active Directory.
C'è una netta separazione fra le interfaccie di gestione dell'Hw e del Sw, ma un unico centro per l'analisi dei problemi e dei rischi, con un miglioramento sensibile del sistema di Back-up e della gestione del Punto di ripristino.
Vi è anche un sistema di avvisi con metrica personalizzabile, che avverte l'utente quando installazioni HW o SW mettono sotto stress il sistema, o ne inficiano le performance.





Multimedialità:
Ci si accorge subito dell’inclinazione molto spinta alla multimedialità ma, soprattutto alla gestione dell’ Home Enterteinment: Windows 7 è, di fatto, un Home Media Server ma anche un Network Media Server.
In pratica è pronto a gestire tutti i file multimediali della casa, sia che si trovino sui vari apparati che su dischi di rete o anche on-line.

Il tutto con un criterio di sicurezza e di privacy personalizzabile al massimo.



La cosa strana, e secondo me un po’ imbarazzante, è successa quando ho agganciato uno Zune alla USB. Il sistema lo ha riconosciuto immediatamente e ha installato i driver ma, Media Player non lo riconosce affatto come device da sincronizzare. Ora la questione è molto semplice: "perchè Microsoft continua a gestire la sinconizzazione dello Zune con un applicativo terzo? Non poteva integrare tutto in Media Player, podcast compresi?"



Sicurezza
Sono decisamente deluso. Ero convinto che Microsoft entrasse di prepotenza con un suo antivirus integrato nel sistema e invece bisogna sceglierne uno fra i tre proposti. 
Ho scelto karpersky e mi ha bloccato la scheda di rete. Non so perchè, non ho voglia di indagare e quindi ho provato la soluzione di ripristino da un precedente "restore point" per riprendere in mano il sistema.



Interessante la gestione dell'identità delegata anche a provider esterni, compreso OpenID. Molto interessante anche la gestione del Parental Control, anche questa pronta ad interoperare con provider esterni di web e content filtering.
Buono il livello di crittografia e di sicurezza di tutto il file system. Perfettamente gestibile anche con varie forme di autenticazione forte.

Cosa ci sarà sotto il vestito?
Va detto, per la precisione, che Windows 7 non è una service pack di Vista. Microsoft ha riprogettato completamente il motore del sistema, anche se i cambiamenti a livello di interfaccia sembrano pochi.
Ho girato solo superficialmente il Pannello di Controllo ma ho già visto diverse nuove soluzioni per la telefonia mobile e il GPS, ovviamente per i portatili.

Ho scaricato subito tutte le componenti di Live Essential che, secondo me, sono il giusto complemento con i nuovi servizi on-line offerti da Microsoft.
Nei prossimi giorni ci giocherò ancora parecchio per scoprire più in profondità altri aspetti.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Si ma senza la registrazione a Flickr queste immagini non posso proprio vederle?

D4rKr0W ha detto...

Gigi, manco io vedo le foto!

Gianni Marconato ha detto...

Caro Gigi, riprendo a seguirti ... Ciao
Gianni

Gigi Cogo ha detto...

grazie a tutti, risolto!