13 dic 2008

Tutti su Facebook?

Sicuri davvero di essere consapevoli?

Certo il video è pieno di preconcetti e luoghi comuni. Mah? Siamo sicuri? Abiamo letto i termini?






Alcuni estratti dalla pagina dei "principi di Facebook"!

Ogni volta che accedi a Facebook, il tuo indirizzo IP e il browser che stai utilizzando vengono registrati. Queste informazioni vengono registrate per tutti gli utenti che accedono a Facebook. Inoltre, vengono salvate alcune informazioni relative al tuo browser tramite l'uso di cookie. Un cookie è un file di dati salvato sul computer dell'utente contenente informazioni che lo riguardano. I cookie vengono usati insieme all'ID della sessione per avere conferma dell'effettivo accesso. I cookie vengono cancellati quando l'utente chiude il browser. Per impostazione predefinita, Facebook utilizza un cookie che memorizza l'ID di accesso (ma non la password) per consentire agli utenti di ritornare su Facebook senza dover digitare nuovamente tale ID. È possibile disattivare questa funzionalità tramite le apposite funzioni del browser.

La scelta di pubblicare contenuti sul sito Web (secondo le modalità descritte nelle Condizioni d'uso) è a tuo rischio. Nonostante tu abbia la possibilità di impostare delle opzioni sulla privacy per limitare l'accesso alle tue pagine, nessuna misura di sicurezza è perfetta e impenetrabile. Non possiamo controllare le azioni degli utenti con cui hai deciso di condividere le tue pagine e le tue informazioni. Di conseguenza, non possiamo garantire che i contenuti pubblicati sul sito non vengano visualizzati da persone non autorizzate. Facebook non può essere ritenuto responsabile di eventuali elusioni delle misure di sicurezza del sito Web o delle impostazioni sulla privacy. L'utente comprende e accetta che, anche dopo la rimozione dei contenuti dal sito, questi potrebbero rimanere visibili nella cache o nelle pagine archiviate o se altri utenti hanno salvato o copiato tali contenuti.

Il tuo nome, i nomi delle reti di cui fai parte e la miniatura della tua immagine del profilo saranno visibili nelle ricerche su Facebook e potrebbero essere messe a disposizione di motori di ricerca di terzi.

Facebook può trasmettere a terzi le informazioni presenti nel tuo profilo senza tuttavia comunicare la tua identità. Tale procedura viene utilizzata, ad esempio, per individuare quante persone in una rete amano un determinato gruppo musicale o un film e per personalizzare la pubblicità e le offerte promozionali che ci consentono di tenere in vita Facebook.

È possibile che vengano fornite informazioni ai provider di servizi per rendere possibile la disponibilità dei servizi di Facebook. Nello specifico, è possibile che vengano sfruttate terze parti per facilitare il commercio, ad esempio per ospitare il servizio di condivisione per server, inviare tramite e-mail aggiornamenti su Facebook, rimuovere informazioni ridondanti dall'elenco degli utenti, elaborare pagamenti per prodotti o sevizi o fornire risultati delle ricerche o link (inclusi i link degli sponsor). In relazione a queste offerte e operazioni commerciali, i nostri provider di servizi possono avere accesso alle informazioni degli utenti ed usarle, per un periodo di tempo limitato, in connessione con le suddette attività commerciali.

È possibile che si renda necessario riferire a terzi informazioni sugli utenti secondo quanto prescritto dalle norme vigenti in caso di citazione in giudizio, per ordinanza di un tribunale o per soddisfare i requisiti di leggi applicabili.

Alcune delle pubblicità che compaiono su Facebook sono pubblicate (o "fornite") direttamente da inserzionisti terzi. In questi casi, tali inserzionisti possono risalire al tuo indirizzo IP. Tali inserzionisti possono inoltre scaricare cookie sul tuo computer, oppure utilizzare altre tecnologie, come JavaScript o i cosiddetti "web beacon" (noti anche come "1x1 gif"), per controllare l'efficienza delle loro inserzioni e per personalizzarne il contenuto. Gli inserzionisti possono quindi riconoscere il tuo computer ogni volta che ti viene inviata una pubblicità, in modo da misurarne l'efficienza e personalizzarne il contenuto. Così facendo, possono registrare informazioni quali le pagine in cui gli utenti hanno visualizzato gli annunci e quali di questi ultimi sono stati aperti. Facebook non ha accesso a questo tipo di informazioni e non può controllare i cookie scaricati da questi inserzionisti. Tali inserzionisti non hanno comunque accesso alle informazioni di contatto memorizzate su Facebook, a meno che non sia tu a decidere di condividerle con loro.

La presente Normativa sulla privacy copre l'uso dei cookie da parte di Facebook, ma non l'eventuale uso di questi o altre tecnologie di tracciamento da parte degli inserzionisti.

Nessun commento: