23 dic 2008

Ma l’ email è da considerarsi un servizio sincrono?

Partendo dal presupposto che questo dilemma attanaglia un idiota come me, mentre gran parte del mondo che mi sta accanto se ne frega, vediamo di contestualizzare questo delirio.

E’ indubbio che la posta elettronica sia ancora la killer application della rete. Provate a convincermi del contrario.
Lo dicono i numeri. Lo dice il fatto che la prima cosa che fa ogni impiegato quando accende il computer alla mattina sia proprio leggere la posta elettronica. Lo dice il fatto che ogni qual volta acquistiamo un bene o un servizio in rete ci arriva la notifica immediata via email……….…ma ulteriori esempi si sprecano.

Il problema piuttosto è un altro. Ormai i sistemi di “push email” sono diffusissimi e la modalità “blackberry style” è abbastanza diffusa.

Il dramma però, potrebbe generare conflitti. Di che dramma parlo? Ma della diversità di approccio che ormai dovrebbe essere sotto gli occhi di tutti.

Prendete una ventina di interlocutori sparsi in ambienti diversi, dategli un tema comune (una riunione ad esempio?) e provate a fare una cosa normalissima. Spedite l’email 10 giorni prima della riunione.

L’effetto? Alcuni rispondono con il palmare dopo 5 secondi. Altri durante l’arco della giornata lavorativa, qualche malato mentale alle 2 di notte e qualcuno mai.
A quel punto non ci resta che il telefono: “Ciao Tizio, hai letto l’email?” (che domanda del caxxo, se l’avesse letta avrebbe risposto).
Ciao Caio, si l’ho letta ma ho un casino che non ti dico ti avrei risposto appena possibile”.
Tizio, ma la riunione è dopodomani, che faccio prendo il treno? Prenoto l’albergo?”.

Ok, ok, è vero ci son malati e malati. Ci son stili di vita in linea con le disponibilità tecnologiche e altri che si riservano di adeguarsi. Forse!

Ma è indubbio che molti, ormai, adottano l’email in modalità sincrona. Due Blacberry addicted potrebbero anche scriversi: “Ciao, sono davanti al ristornate, dove sei?
Risposta: “Sto attraversando sulle strisce, mi vedi?”

Oppure il contesto potrebbe essere più pepato :-)

funny-emailing-comedy

Ma il dramma finale è quello a cui ho assistito la settimana scorsa.
Contesto: La riunione dei venti tizi, di cui sopra :-) Problema: Rinvio della riunione il giorno prima di quello convenuto! Metodo di comunicazione adottato da uno dei venti: Email!

Secondo voi come è andata?

Nessun commento: