3 dic 2008

Live blogging. Evento Google a Milano. I professoroni

E' il momento dei professoroni:
Barbara Pernici, del Politecnico di Milano e Danilo Bruschi della Statale di Milano.

Mah. Devo dire che, a parte la marketta sulle loro Università, e un modo un po' snob di trattare il cloud, non riescono a lasciarmi nessun segno.
Più che altro accusano il paese, la cultura, ecc. ecc.
Siamo indietro, non innoviamo, ecc. ecc.

Bhe, l'Università non ha nessuna responsabilità?
Sembra di no, perchè i loro studenti son tutti bravi e il 95% di loro trova lavoro appena esce dall'Università. Ok, questi sono i CIO di domani ma, a pensarci bene, sono anche quelli di ieri e di oggi.
Quindi se l'innovazione non decolla, sarà anche colpa della politica, sarà anche colpa della cultura ma i responsabili ICT che conservano il loro potere anche se non innovano hanno o no una colpa?

Vabbè, torniamo al cloud. Loro sapevano già tutto da anni perchè "computer is the network"!
Ora parlano, ovviamente, dei problemi di sicurezza e privacy, ma parlano poco di democrazia nel cloud. Ne parlerò io durante il mio gruppo di lavoro, visto che sono "sborone" e non mi fermo alle banalità.

Nessun commento: