18 nov 2008

Un altro giovanotto

La televisione più vecchia e ammuffita d'Europa si affida a un giovanotto di 86 anni per vincere la sfida della convergenza e del switch-off digitale.

Sergio_Zavoli

Complimenti a tutti!

p.s. se volete scrivere nei commenti che è persona degnissima, son daccordo, ma la sostanza non cambia.

1 commento:

Salvatore Valerio ha detto...

sergio zavoli
per carità degnissima persona
ma c'ha 86 anni
ha già dato

non ha e non può avere le energie mentali e fisiche
che richiede un posto
dove è necessario comprendere e reagire con la velocità in cui "oggi" si muove il mondo dell'informazione

il mondo attuale, il mondo digitale
il mondo verso cui ci stiamo dirigendo
è un altro mondo

zavoli non lo conosce
neppure può intuirlo

se devo assumere una guardia del corpo che vigili "per il bene di tutti" sulla mia persona, sopra i miei beni, sopra i beni di tutti
me lo scelgo più combattivo
capace di dire di no in modo chiaro e netto
capace di dire si in modo comprensibile a tutti

la storia di scegliere in alcune posizioni delicate
"persone di compromesso"
che siano molto in la con gli anni
non mi piace
a qualunque livello istituzionale

mi appare come una evidente strategia per perpetuare chissà per quanto tempo ancora lo status quo
quando invece è necessario un cambiamento reale.

questa nomina mi pare come la nomina del dentista che viene nominato ginecologo di benigniana memoria