07 nov 2008

L'idea non è male, ma.....

Durante queste ultime settimane ho consapevolmente diminuito le mie attività sui social network generalisti.

Dopo il boom di iscrizioni a Facebook, voluto e spinto dal mainstream, ho ripulito per benino il mio profilo ed eliminato la parte relativa al lifestream.
p.s. Approfitto di questo post per dire ai miei lettori e amici blogger: Se mi aggiungete a Facebook, scrivete due parole su chi siete nella mail di richiesta perchè, su quel sn sto facendo parecchio l'orso. Infatti, aggiungo solo chi conosco davvero sia in modalità analogica che digitale!

Tornando ai temi più volte trattati su questo blog, il palinsesto di rete sociale che veste meglio il mio profilo è Linkedin e mi son sempre trovato bene grazie alla sua sobrietà, professionalità e (dicendolo un po' con tono bastardo) grazie anche al muro eretto in difesa dei tamarri: la mancata localizzazione in italiano.

Ora, da una settimana, sto meditando sulla scelta di aggregare sul palinsesto di Linkedin anche delle applicazioni di altri social media. Di primo acchito la scelta è positiva e io stesso ho aggregato le mie slides approvando l'interoperabilità con Slideshare.



Poi ero tentato da integrare anche uno degli account di Wordpress dove svolgo deliri bloggatori o similari.............vuoi vedere che anche Linkedin alla fine diventa un aggregatore di Lifestream?
La cosa mi puzza un pochino. Sa di ridondanza. Ecco, ho eliminato il Lifestream da Facebook e vuoi vedere..........che il bloggante è un po' stanco della socialità a tutti i costi?

Nessun commento: