25 ott 2008

Alla larga!

Alla larga dal sottoscritto! Sono un Orso!

Forse deve essere questa l'impressione che, negli ultimi due giorni, devono avere gli utenti di Facebook che mi chiedono di stabilire una relazione.

La questione è quella già esposta ieri l'altro e ripresa anche da Caterina in un post enciclopedico e pieno di riferimenti. Insomma è la settimana del delirio di Facebook!

E io che ho fatto? Ho cancellato le applicazioni, ho reimpostato la privacy e ho messo un filtro alle richieste. In pratica, prima di accettare una relazione con altri utenti, chiedo semplicemente:
  • Chi sei?
  • Ci conosciamo?
  • Perchè vuoi entrare in contatto con me?

E alcuni cominciano un po' ad incazzarsi! Bho!
Sono poco social se chiedo queste cose?

Il fatto è che molti mi sembra di conoscerli. Magari han fatto un commento al blog, magari sono avatar di Twitter con i quali si cazzeggia. Che ne so! Ma vi costa molto dirmelo?

Non dico che la relazione digitale debba avere, per forza, una corrispondenza analogica ma almeno costruiamo relazioni che abbiano senso, non esserci per esserci e solo per aumentare il numero di followers!

Anche perchè, in questa modalita "tamarra" non mi ci riconosco!


2 commenti:

marco bardus ha detto...

Condivido pienamente con quanto dici e stento anche io a spiegarmi perché la gente si arrabbi perché ignori una richiesta di amicizia (o sarebbe meglio di contatto), quando non c'è nulla in comune. Ma questo avviene anche nella vita di tutti i giorni, nelle relazioni interpersonali. E' come se una persona ti fermasse per strada chiedendoti di diventare sua amica, di darle il tuo numero di cellulare o email. La prima domanda che verrebbe da chiederle è "scusi, ci conosciamo?".

simple ha detto...

Bravo, sottoscrivo con entrambe le mani.
Fino a prova contraria nella vita di tutti i giorni interagisco spontaneamente (non costretta da fattori esterni come il lavoro) con le persone con le quali ho voglia di farlo e non vedo per quale strano motivo io non possa fare altrettanto sul web.