14 set 2008

FoolDns



Di Matteo non posso che dire bene per le relazioni che abbiamo avuto sinora in rete, anche se devo ancora conoscerlo di persona :-)
Ma su web mi posso fidare ed è per questo che ho partecipato alla fase beta di FoolDns.
Il servizio pone diversi interrogativi, principalmente con se stessi. Siamo ancora disposti a fare i geek/abitanti della rete e a chiudere un occhio sul fatto di essere comunque dei consumatori consapevoli?

Matteo ha le idee chiare e le esplicita in modo altrettanto convincente. La sfida, ora, è quella di far arrivare il suo messaggio dove la rete non arriva da sola e questo forse è più difficile.

2 commenti:

Davide ha detto...

Non ho seguito l'argomento in dettaglio per cui non esprimo la mia opinione personale ma ti segnalo comunque questo link in cui sono incappato: http://www.ziobudda.net/notizie/perch%C3%A8-non-usare-fooldns-qualche-riflessione-mente-fredda

RoridaBegonia ha detto...

Ciao,
navigano e googlando ho trovato questo fooldns selfhandmade, mi pare interessante:
http://stefano.dscnet.org/a/il_mio_fooldns_personale