26 ago 2008

A che serve vivere, se non c'è il coraggio di lottare?

Oggi son 4 anni dalla spietata esecuzione di Enzo Baldoni. E c’è un silenzio assordante!

Quanti giornali e televisioni ne parlano?

Per non dimenticare: “Enzo è ancora qui!”

3 commenti:

Marco ha detto...

Sarebbe da chiedersi se 4 anni di Web 2.0 hanno reso la nostra informazione differente. Migliore. Più coerente. Ma se devo essere sincero, ho paura della risposta...

chicca ha detto...

che dirti, non era un eroe nella accezione che viene data a chi va in guerra, lui era soltanto un uomo con un cuore enorme...
proprio ieri sul mio blog parlavo di Irak e del dolore che lì ho respirato...
chicca

newmediologo ha detto...

Nella visione di alcuni è "normale" che una come Enzo Baldoni sia caduto vittima delle persone che voleva aiutare.. Diranno "ma chi glielo ha fatto fare.. Ma non poteva starsene a casa..?".. Di sicuro non è normale che la gente venga dimenticata grazie a Gigi per avercelo ricordato..