29 lug 2008

Carte di debito prepagate

....queste sconosciute. Almeno in Spagna!

Insomma non è tutto oro quello che luccica. Bella, sempre entusiasmante la Spagna. La voglia di modernismo e di innovazione è visibile in ogni angolo del paese.

Un incazzatura, però,me la sto prendendo. Qui sono un po' imbecilli sulle "carte di debito prepagate". Vagli a spiegare che sono denaro elettronico a tutti gli effetti e sono molto più sicure di quelle di credito. Niente da fare. Otto volte su dieci non le accettano. E io mi incazzo come una iena perchè ho ricaricato la mia carta di debito e non riesco a usarla.

Oggi spiegavo a una cassiera che la "carta di debito prepagata" presuppone che io abbia GIA' PRELEVATO dal mio conto e quindi non abbia problemi di liquidità. E' una garanzia anche per loro, cribbio!. Niente da fare, ha voluto che pagassi in contanti o con la carta di credito.

Non so più cosa fare. Devo dire che in questo gli spagnoli sono davvero indietro!

200px-Fluvi_Posis

p.s. siamo già a Saragozza dal primo pomeriggio di oggi e domani lo dedicheremo tutto all' Expo 2008! Stay tuned perchè foto e resoconto non mancheranno.

1 commento:

Adriano ha detto...

Non solo gli spagnoli...
a me è successo in quasi tutti gli alberghi europei, anche a Bruxelles e succede anche da noi, per es. certe agenzie di assicurazione (SARA di Mestre) rifiutano sia le prepagate che le carte di credito normali. Solo contanti o assegni.