4 lug 2008

Bloggare le decisioni strategiche

Nei paesi anglofili, l’uso del blog personale da parte dei manager IT è un dato di fatto. Vale la pena curiosare (grazie alla segnalazione di O1net) come i manager di Iona Technologies hanno commentato l’acquisizione da parte di Progress Software.

Per i non addetti ai lavoro si tratta di un pesce grande (Progress Software) nel campo delle SOA, che acquisisce un pesce rampante e veloce come l’irlandese Iona. E’ il mondo dell’interoperabilità applicativa ai tempi di Internet. Insomma aziende di una certa caratura mondiale, quotate al Nasdaq che evolvono, si integrano, acquisiscono, ecc.

Le mie osservazioni si basano sulla forma dialogica con cui i manager di queste aziende espongono, in modo molto personale, i loro sentimenti che travalicano gli orizzonti prettamente aziendalisti. Basta leggere i blog di Chris Horn e di Eric Newcomber per farsi questa idea.

Enfatizzo e approfitto di questo, perchè proprio ieri avevo segnalato la questione Telecom. Certo, si tratta di tutt’altra cosa ma, IMHO, manca completamente il rapporto dialogico dei manager con il resto dell’azienda.

1

Mi piacerebbe vedere il blog di Tronchetti, di Montezemolo, di Tanzi. Lo so, sono un romantico ma penso sia un processo lento ma inevitabile. Se si vogliono diminuire i conflitti e aumentare il senso di appartenenza agli ecosistemi (aziende pubbliche o private, enti, associazioni, gruppi, partiti, ecc.) bisogna cominciare a esternare i sentimenti, non solo gli enunciati formali.

2 commenti:

antoniovergara ha detto...

te lo sei detto da solo: sei un romantico.

newmediologo ha detto...

Almeno fino a poco tempo fa di questa gente avevamo le intercettazioni.. Adesso nemmeno quelle, in compenso il blog di Moggi potrebbe installare dei Dialers