30 giu 2008

Mac in azienda

E' un luogo comune che il Mac in azienda non possa competere, specialmente laddove i domini Windows basati su Active Directory sono i pilastri su cui poggia l'infrastruttura IT
Devo dissentire in quanto sono un utente Mac anche in azienda e devo dire che non ho mai trovato problemi particolari.
Il mio SO Leopard si attesta al dominio Windows, condivide files system e relative ACL e, da quando uso Office 2008 per Mac, non ho problemi di compatibilità di nessun tipo nemmeno con Outlook (Enturage) ed Exchange.
Forse non tutti sono al corrente che Microsoft produce molto software per Mac proprio per permettere un interoperabilità che, oggi, è davvero alla portata di tutti.

 

Ora (l'annuncio  è di oggi) un alleanza di aziende denominata Enterprise Desktop Alliance proverà a spingersi oltre per permettere anche la gestione dei sistemi misti Windows e Mac definendo i criteri per il management, il deploy, il delivery e anche l'assistenza di primo e secondo livello su tutte le problemati dei sistemi enterprise Microsoft.

3 commenti:

Fabio Metitieri ha detto...

Discorso che mi interessa molto, benche' io non sappia quasi nulla di Mac.

Ma la mia domanda e': posto che i wintel o i linux-intel costano meno dei Mac, a cosa serve un Mac in azienda?

Una volta si prendevano per la grafica e l'editing, dove erano decisamente superiori. Dopo l'avvento di Adobe con Indesign (e Photoshop, Illustrator, ecc.), che ha (hanno) identiche funzioni e prestazioni (a parita' di potenza della ferraglia) su entrambi gli ambienti, perche' usare un Mac?

Le macchine Intel costano meno e, se non sono laptop, sono anche piu' scomponibili, ricomponibili, aggiornabili, potenziabili, espandibili, aggiustabili. No?

Ciao, Fabio.
http://xoomer.alice.it/fabio.metitieri

Gigi Cogo ha detto...

MacOS, da un mio punto di vista non è solo una "esperienza" (che comunque vale la pena di vivere per la sua straordinaria semplicità).

E' un mondo che si apre all'integrazione con Linux/Unix......(sotto la pelle c'è proprio quel mondo) ma è anche un mondo senza virus (o quasi) senza problemi di installa e disinstalla, senza problemi di trovare il driver, senza problemi di trovare software perchè c'è quasi tutto dentro.

E poi non è detto che non sia espandibile. Non necessita di continue espansioni, piuttosto.
p.s. se leggi altri miei articoli in merito (fra l'altro sono un Windows user mai pentito) potrai affascinarti al fatto che Vista, dentro una macchina Apple, giri più veloce, e lo sanno anche a Redmond.

alezzandro ha detto...

Nell'azienda dove lavoro, i portatili sono tutti Mac, alcuni fissi sono Win, atri Mac o Linux e qualcuno... Linux su Mac.

Per quanto ho potuto vedere, l'integrazione con la rete aziendale non fa una piega. Inoltre, l'interazione con i sistemi Linux/Unix (con cui lavoro) e' perfetta.

L'unica cosa *veramente* fastidiosa e' l'assenza della docking station: per quanto non sia una tragedia, trovo abbastanza irritante, ogni mattina, dover attaccare cavi e cavetti al portatile.

ale