07 giu 2008

A Luglio vado in Spagna

Premessa:

Io sono cattolico, Maltese è ateo
Io partecipo, per quello che posso, alla vita della mia parrocchia, Berlusconi dubito che entri in chiesa se non ai funerali di stato.
Detto questo mi trovo daccordo su tutto quello che scrive Curzio Maltese sul venerdì di ieri, ecco perchè a Luglio torno in Spagna.

Cliccare sull'immagine per leggere l'articolo

2 commenti:

claudio70 ha detto...

Voglio sperare che un po' di dignità rimanga ai governanti, non per esaltare la laicità delo stato (di cui chiunque oggi si sente legittimato a riempirsi la bocca), ma solo perchè ci sono cose più importanti da risolvere. Purtroppo, conosco alcuni uomini di chiesa (di quelli che i sacramenti li officiano, e non che ne parlano soltanto) che sono molto meno ottimisti di me. Perchè i veri valori religiosi non si difendono con gli aiuti di Stato, ma con l'esempio virtuoso di don Pino Puglisi, Madre Teresa, mons. Romero, loro si personalità di primo piano, che non si incontravano ma si scontravano con i potenti.

Anonimo ha detto...

Se Berlusconi è cattolico io sono Tutankamen