10 giu 2008

Keynote

Verrebbe da dire: "chissenefrega"!

Ma andiamo con ordine. E' nelle dinamiche dell'economia digitale che i prezzi diminuiscano e che tutte queste commodities prima o poi diventino oggetti di uso quotidiano.

Purtroppo, anche da noi, ogni volta che Steve Jobs (ma anche altri suoi compari) apre bocca siamo tutti propensi ad esclamare: WOW!


Per ora l'Iphone è un oggetto di culto e il suo arrivo in Italia, in versione compatibile con i nostri sistemi di trasmissione, sta già scatenando la stampa tradizionale e i blogger. Secondo me sul nulla.

Stessa cosa accade per il Blu-ray. Oggetto di culto che se non lo compri è come se non avessi mai visto un film. Caro mio, sei OUT! Se non passi Full-Hd + Blu-ray sei una pippa!

A me piace ricordare Blu-Ray così:

2 commenti:

nexusdue ha detto...

generalmente sono spesso daccordo con te. Però questa volta forse ti sbagli.
Forse l'iPhone sarà l'oggetto che costringerà le compagnie telefoniche in Italia a fare tariffe decenti per navigare. Il prezzo così basso, per un gioiello del genere, soprattutto paragonato ad altra roba in giro, farà vendere uno sproposito (ah, è anche GPS! Pensa cosa si può fare con Google Maps).
Io odio i cellulari, ma questo è molto di più... sperando che Tim e VOdafone non facciano cartello.
Vedremo...

Gigi Cogo ha detto...

Carissimo @nexusdue,

il mio era un cazzeggiamento sulla sindrome da "wow".
Siamo sempre stupefatti ed esterafatti per cose che poi passano o diventano commodities di uso quotidiano.
IMHO preferisco rimanere esterefatto di fronte a una canzone di "BLU RAY" :-)
p.s. non vedo l'ora di vedere questo gioiellino, come quelli che verranno dopo e dopo e dopo e dopo. Wow! :-)