18 giu 2008

Ciao sergente, ciao vecio!

Son figlio di alpino e fin da piccolo ho partecipato alle adunate nazionali facendo baldoria e assorbendo quello spirito a metà fra la combriccola, l'amor di patria, la rete sociale e la voglia di far baldoria. Forse mi hanno fatto bere il vino prima del latte.

Mio padre conserva il "Sergente della neve" come una reliquia e poi siamo veneti. Orgogliosamente veneti. Nell'altopiano di Asiago, dove Mario ha sempre amato stare in pace, e dove in pace riposerà per sempre, abbiamo trascorso giornate stupende. Li un grande sacrario conserva le memorie di migliaia di alpini. I nostri veci che aspettavano Mario per farsi raccontare le sue storie davanti a un "ombra" de vin.

E' uno dei posti più freddi d'inverno e forse uno dei più caldi d'estate. Un posto ideale dove riposare sospesi fra la terra e il cielo.

 

1

Ciao vecio!

2 commenti:

Daniele ha detto...

Condoglianze da parte di un altro Veneto colpito dal tuo post... anche se internet non e' il piu' caldo dei mezzi di comunicazione.
Sono sicuro che tuo padre sia felice nel suo sospeso riposare.

Daniele

Eta ha detto...

Ti abbraccio forte forte!