8 mag 2008

Tutto il meglio e tutto il peggio in un posto solo



Oggi, durante la prima lezione che ho tenuto al CNR di Palermo per conto del Formez, ho interloquito molto con i miei discenti e ho continuato a farlo anche a lezione conclusa.

Si è parlato molto di comportamenti emergenti, di voglia di incidere, di contare, di acquisire visibilità e si è scivolati sui temi culturali, sociali ed etici convenedo che la Sicilia ha espresso sempre delle altissime personalità in campo artistico, culturale e intellettuale. Insomma tantissime eccellenze in questi settori riconosciute anche in campo internazionale.

Purtroppo, da un punto di vista istituzional/politico le cose non vanno di pari passo per cui in Sicilia continua un paradosso che è sotto gli occhi di tutti. Infatti convivono tranquillamente il meglio e il peggio del paese.

9 commenti:

Micaela ha detto...

Il peggio ha infangato talmente tanto il nome della sicilia che si fa fatica a ricordare il meglio....

Anonimo ha detto...

Mi chiedevo dopo aver letto il post e la sua bio: ma come va a rendere al massimo al suo lavoro in Regione (come webmaster) e allo stesso tempo fare altre attività lavorative? Non varrebbe anche qui il detto: largo ai giovani? :-)
La mia non è una provocazione, è una constatazione visto il suo curriculum che la porta pure fino a Messina per un master con tanto di patrocinio della Regione Veneto!

Gigi Cogo ha detto...

@anonimo

se ti serve un patrocinio puoi chiederlo, mi adopererò per fartelo avere. Di solito consiste nell'autorizzare l'utilizzo del logo del mio Ente. Forse ti sei sbagliato con l'istituto del "contributo" che però è un altra cosa :-)

Puoi fare accesso agli atti e vedrai che tutte le mie consulenze sono autorizzate e svolte in regime di ferie come prevede la legge e hanno un tetto previsto dalla regolamentazione interna al quale non si può sfuggire.
Purtroppo, diversamente da te, io sono un dipendente pubblico e devo pagare fino all'ultima tassa. Ma lo faccio con estremo piacere e con senso del dovere.

Si, mi circondo di giovani fuori e dentro il posto di lavoro e cerco di dargli il massimo delle opportunità e di cedere quasi sempre tutto quello che è cedibile e trasferibile.

Fra l'altro ho la modestia di farmi sempre da parte quando non conosco i temi, le materie oppure non ho le capacità per supportare un progetto o un processo.

Sto sempre molto attento su tutto, altrimenti non potrei diffondere la mia reputazione su web. Tutti sanno dove vado cosa faccio e quando lo faccio perchè è tutto trasparente.

Speriamo che prima o poi anche qualche giovane della tua associazione ti insegni ad abitare la rete e a presentarti con nome e cognome nei commenti. Rilassati, hai il mare a pochi metri, prenditi una boccata d'aria salata che fa bene alla salute :-)

Pace fratello! Relax your mind :-)

Anonimo ha detto...

Non so sinceramente di cosa parli o con chi ce l'hai.
Quel messaggio invialo in caso a quella persona che sta al mare, a me hai risposto e contento te contenti tutti!
Quello che a me faceva strano è, leggendo il curriculum, questo:
http://www.regione.veneto.it/Temi+Istituzionali/Informatica/Cisco+Networking.htm
ovvero mi son chiesto (e visto che siam in blog 2.0 te lo chiedo), come è possibile che un ente faccia la convenzione con un'entità di cui un dipendente è anche docente. O forse ho letto male, e in quel caso mi scuso.

Anonimo ha detto...

Ho letto male, leggendo meglio si vede che sei stato formato dalla Regione come docente Cisco.
Sorry!

Gigi Cogo ha detto...

carissimo fratello @anonimo,

rilassati, puoi vivere anche senza tutto questo interesse per il sottoscritto. Vedi che rileggendo meglio, e senza preconcetti, alla fine si sta parlando del nulla?

Davvero pensa all'amore, alla vita, io non sono una persona importante per la quale val la pena passare le ore in rete per cercarne i vizi e le debolezze.

Vai al mare e comprati un gelato, forse è meglio. E' davvero una bella giornata.

p.s. relativamente al convegno di domani a Roma, ce l'abbiamo l'attenzione per quella materia, non ti preoccupare, non sei il solo al mondo che ha diritto di interessarsi a quella materia.

E non c'è nessuna legge al mondo che ti indichi come interlocutore unico per quella materia. Rifletti, stai sereno, rilassati, lascia che tutto scorra, siamo tutti utili e nessuno indispensabile. Tu compreso.

catepol ha detto...

ahaha leggo l'anonimo (che però si è messo di impegno a scavare nelle tue cose ed è apprezzabile che si corregga anche, avendo capito alcune cose male in prima lettura)

E' interessante vedere come ci sia sempre qualcuno pronto a sollevare critiche. E' ovvio che tu come me rendi pubbliche le cose di te che puoi rendere pubbliche, dal momento che oltre ad essere a posto con la coscienza, sono fatte alla luce del sole e soprattutto sono lavoro.

C'è sempre da spiegare che i contenuti in rete siamo noi a metterli con la consapevolezza di sapere quello che stiamo postando e rendendo pubblico.

Anonimo ha detto...

Non so con chi ce l'hai ma devi avercela proprio. Potessi andare al mare ci andrei più che volentieri :-)
Forse il relax serve ad altri, buon riposo e buona domenica!

federico ha detto...

ma questo anonimo non può andare a rompere i coglioni da qualche altra parte e imparare le regole del vivere in rete? Gigi se sai chi è sputtanalo così non rompe più!