6 mag 2008

Dichiarazione dei redditi

Sulle Dichiarazioni dei Redditi on line, non ho ancora detto nulla e ora mi diverto un po' a buttare degli slogan, dei deliri. Ognuno li prenda come vuole, dissenta, mi insulti, faccia quello che vuole. Ho voglia di provocare:

  • Beppe Grillo vaffa.....a te! Stavolta hai detto "una grande cazzata, una vera cazzata, una grossa cazzata"!
  • E' bello vedere che gli italiani si indignano per la privacy ma non si indignano per l'evasione. Che popolo di furbacchioni.
  • E' bello citare sempre come esempio i paesi anglosassoni o, comunque, quelli più evoluti come la Danimarca dove si sfiora la delazione istituzionalizzata sull'evasione fiscale, per poi gridare allo scandalo quando si adottano sistemi analoghi anche in Italia. Ah, ma così ragionano i "dotti", quelli che argomentano e disquisiscono di "interpretazione delle leggi". Si interpretazione a loro uso e consumo! Opportunisti sfacciati!
  • E' bellissimo scoprire che un lavoratore a reddito fisso è quasi sempre più ricco dell'imprenditore con la barca, l'auto di lusso e le case al mare e in montagna. Daltronde queste cose tra poco non succederanno più nemmeno in America Latina ma qui in Italia non è un problema, nessuno si ribella o si indigna. Anzi, piuttosto tende ad emulare. Ah si, questo viene chiamato qualunquismo. ma andate a ...................
  • Mi chiedo se il Codacons si sia bevuto il cervello? Invece di pretendere una politica seria di lotta all'evasione e di redistribuzione delle aliquote fiscali, fa causa al Ministero per 20 miliardi di Euro.


Passiamo alle cose serie. Penso che sia arrivato il momento di comprarsi il calendario Codacons della Gregoracci! Scusate il conato di vomito!

Ma non c'è un campo profughi, da qualche parte, che mi permetta di smaltire questi incubi?

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

2 commenti:

vitocola ha detto...

quoto tutto e per intero il tuo post: SANTE PAROLE !!!

viruzz ha detto...

quoto: "...qui in Italia non è un problema, nessuno si ribella o si indigna".
E questo è il punto focale, secondo me. Ma come abbiamo fatto noi lavoratori dipendenti a diventare dei pecoroni lamentosi? Non sarebbe più opportuno raddrizzare la schiena e guardare negli occhi chi ci sta sfruttando? Sì perchè chi non paga le tasse usa i servizi pubblici esattamente come noi. Solo che loro non li pagano...
E poi un'altra cosa, a mio parere importante.
In questi giorni molti giornali si sono impegnati a pubblicare l'elenco dei contribuenti più facoltosi ma, dico io, chi se ne frega se Benigni dichiara tre milioni di euro, vorrà dire che contribuisce al bene della nazione con le imposte pagate.
Sarebbe stato mooolto più interessante pubblicare i redditi più BASSI per categorie cominciando con quelle che operano con l'utente finale (dentisti, idraulici, fruttivendoli, baristi, ecc.)
Allora sì che se ne sarebbero viste delle belle...