02 apr 2008

L'eterno dilemma di dove conservare!

In questi giorni sto preparando un articolo per una rivista e mi sto addentrando, con voli pindarici, sulle tematiche del "Software come servizio" e "Accesso al patrimonio informativo".

Direte, che ci azzecca con la conservazione?

Gira e rigira il dilemma è sempre quello: Dove mettere i documenti ufficiali e i semilavorati per un accesso universale?

Ravanando fra i vari servizi social, o meno social, che riescono a soddisfare determinati requisiti per la conservzione, ho rispolverato anche SCRIBD che ha il grande vantaggio di offrire, oltre alla conservazione, un livello eccelso di presentazione e di interoperabilità fra i vari formati documentali.

Lo sto rivalutando molto e sto provando a suddividere sia cartelle organizzate che materiale disaggregato. Quest'ultimo ben taggato in pieno delirio folksonomico.
Ovviamente, oltre alle aree private dove conservare i propri documenti, Scribd offre la possibilità di presentarli in forma pubblica.

Ed ecco che, grazie alla funzionalità che permette di includere il codice nelle pagine web (embed document function), si possono offrire presentazioni come quella nell'articolo sottostante.
Tutto ciò mi porterà ad approfondire e studiare questo servizio che, giaceva nel mio cassetto degli attrezzi!

Ho messo, come esempio, il mio vecchio lavoro su Feedburner in forma separata nell'articolo che segue, per poterne esplorare bene le potenzialità e le funzionalità!
Divertitevi a giocare con i vari pulsanti sul documento. Secondo me è davvero "cool"!

Nessun commento: