06 apr 2008

Boicottare Casarini si può! Basta non comprare il libro.



Questo mio concittadino (che ha anche l'onore di essere citato su Wikipedia) ha pubblicato un libro.
Niente di male, hanno detto in molti, se non per il fatto che se l'è fatto pubblicare dall'editore che Lui combatte. Tale Silvio Berlusconi proprietario di Mondadori.

Il libro, appena uscito si intitola "la parte della fortuna" (nelle prime intenzioni doveva intitolarsi" Gabbie") ed è inserito nella collana "Strade Blu" (pp. 200, euro 15,5).
Inoltre, è stato presentato la settimana scorsa con tutti gli onori dal mio sindaco???

In una lunga intervista al Corriere del novembre scorso, Casarini difendeva questa scelta arrampicandosi sugli specchi. Riporto, alla fine dell'articolo l'intervista, allucinante.

Il mio pensiero? Un vero no-global avrebbe divulgato il libro sul web in modalità Creative Commons. Punto. Il resto è fuffa! Anzi, furbizia bella e buona.



Il grande disubbidiente, comunque è già abituato a convivere con i simboli che osteggia e combatte. Notare il giubbottino!



Un'altra volta Casarini

di Fabrizio Roncone


fonte: Il Corriere della Sera


- Compagno Luca Casarini, proprio lei, il gran capo dei no global…

“Proprio io, cosa?”

- Beh, si è messo a lavorare… anzi, a scrivere per Berlusconi.

“Un attimo, ora le spiego”.

- Sì, un attimo. Dovevate fare la rivoluzione, e poi invece…

“Invece che? Mi ascolti, posso chiarire tutto”.

- Eh…

“Eh un bel niente. C’è poco da ironizzare. Io ho solo scritto un romanzo”.

- Genere?

“Diciamo un social-noir”.

- Genere sconosciuto Casarini.

“Infatti. Ma, vede, io non saprei scriverlo un saggio politico. Così ho scelto la strada del giallo-denuncia e…”.

- E se lo fa pubblicare dalla Mondadori, la casa editrice di cui è proprietaria la famiglia Berlusconi. Complimenti per la coerenza.

“Ma che c’entra?”

- C’entra. Quanto le danno?

“Mi pagano il minimo. Una manciata di euro, come sempre capita agli scrittori esordienti”.

- Dica la verità: come c’è arrivato a una casa editrice così prestigiosa?

“Merito di Sandrone Dazieri”.

- L’autore di “Attenti al gorilla”.

“Esatto. Sandrone scrive gialli, è consulente per la Mondadori e ci conosciamo da una vita, da quando lui, per capirci, frequentava il centro sociale Leoncavallo… La faccenda è più chiara, ora?”

- Il cavaliere lo sa?

“Che mi pubblicherà un libro? No, non credo sappia niente”.

- I suoi compagni di Roma, l’altra sera, gli hanno tirato le uova…

“Centrandolo, peraltro… ah ah ah!”

- Guardi, sono sghignazzi inutili. Ormai lei lavora per lui. Si regoli.

“Ma davvero le sembra così strano? “

- Il problema, Casarini, è se strano dovesse sembrare anche ai suoi compagni no global…

“E Claudio Bisio, allora?”

- Bisio?

“Bisio, che è di sinistra, non lavora a Ziling, su Canale 5? E poi, che ne so? Altri scrittori tipo Lucarelli o Saviano? Anche loro: pur essendo di sinistra, pubblicano con la Mondadori. E comunque, guardi, il mio vero problema è un altro”.

- Quale?

“Allora: io e altre tredici compagni siamo in Corte D’Assise, a Cosenza, per un faldone dei fatti del G8″.

- E allora?

“La Presidenza del Consiglio dell’epoca, cioè Berlusconi, ci ha chiesto cinque milioni di euro per 'Danni all’immagine dell’Italia' … e così…”

- Capito.

“Non è fighissimo? Se Berlusconi vuole quei soldi, deve cominciare a pagarmi… Senta, ma non parliamo un po’ anche della trama del romanzo?”

- Un'altra volta Casarini.

6 commenti:

catepol ha detto...

dunque (non è che sappia molto di questa storia) però mi è chiara una cosa...alla fine dalla vendita del libro (bene o male basta che se ne parli) il guadagno è tutto del cavaliere. Poi dell'autore. Quindi è un loop :-)

GinoTocchetti ha detto...

guarda, simpatia per loghi e idee a parte, gia' dedicandogli il post (e informandomi di questa cosa di cui sarei rimasto beatamente ignaro) hai gia' fatto anche troppo secondo me

vitocola ha detto...

Concordo con te, anzi il libro non lo compro (mi hai convinto). :-)

Graziano ha detto...

è ancora vivo sto qua? erano anni che non lo sentivo ne vedevo, mi ricordo ai tempi del G8 a genova. è da sempre una persona triste, non mi meraviglia nulla di lui.

Paz83 ha detto...

Casarini non mi ha mai convinto troppo, ne come no-global ne ora mi convince come novello NAOMI KLEIN.

newmediologo ha detto...

Odio questo stronzo e lamaniera in cui strumentalizza tutto.. La foto con il giaccone della Helly Hansen (marca costosa..) fu poi seguita da un'altra in cui il logo era coperto con dello scotch.. Poi Casarini sa a malapena esprimersi, che cosa potrà avere scritto..?