13 mar 2008

Life............real?



Odio quando il mio avatar lavora tutta la notte. Non è mai stanco. La cosa che mi fa incazzare di più, è che sta prendendo delle decisioni che non abbiamo negoziato.

Gli avevo detto di leggere i feed e di mandarmi un resoconto audio. Invece stamani, mentre ascolto le mie podNews, mi accorgo che ne ha fatto due post. Ma porca miseria, l'ho delegato a leggere e a farne un sunto. Solo un sunto per me da condividere su Live Workspace. Eppoi, vorrei essere ancora io a pubblicare i miei post sul Vlog di Microhoo. Ci tengo troppo alla mia web reputation.

Mentre affogo la rabbia nel caffè puzzolente (queste capsule mi sa che son state trattenute da un firewall di livello 16) mi tocca vedere il faccione del mio capo che mi fa la romanzina....."gne, gne, gne......la reputazione dell'azienda, perdiamo i clienti, certe cose non puoi scriverle se non le concordi con me....gne, gne, gne".
Almeno si potesse spegnere la telepresence, invece no. Decide l'azienda anche a casa tua.

Per fortuna che con il web 4.0 possiamo nasconderci dentro "Our Life". Li, almeno, non ti arrivano segnali dalla rete. E nessuno può invitarti a un social network o obbligarti a scrivere sul wiki aziendale.

Da quando, tre anni fa, i wiki sono diventati obbligatori in azienda, l'incubo più grande è quello di non aver nulla da scrivere. Ma ormai è su questo che ti misurano. Più scrivi e più aumenta il tuo wiki-rank. Più aumenta il tuo wiki-rank e più ti pagano!

Ieri su "Our Life" ho riesumato un vecchio disco virtuale da 12 tera. C'era l'account di ICQ! Che bei tempi, potevo decidere con chi chattare. Adesso sono obbligato a leggere i followers dell'amministratore delegato. Anche quando non mi interessano. E poi dicono che sono conservatore che le innovazioni tecnologiche non le capisco.

Vabbè, provo a rimettermi in piedi e se ci riesco preparo l'intervista per le elezioni di fine settimana.

I candidati sembrano tutti uguali, ma questo, invece, è davvero 4.0. Ha capito che la rete sposta più voti della Chiesa. L'ultimo sondaggio obbligatorio che è stato raccolto su BigG è sconvolgente. Ok, adesso tutti hanno un terminale Android tranne che gli abitanti di Seattle. Quindi i sondaggi obbligatori di Big G coprono quasi la totalità del pianeta. Secondo le proiezioni sembra che gli utenti di Facebook possano accapararsi ben 5 "grandi elettori" in più di quelli di "My Space". Non è poco, anche perchè queste elezioni sono davvero appese a un filo.

Mentre cerco l'openID del candidato sull'agenda di Android, ricevo un instant mail sull'auricolare. Il mio avatar ha scoperto che quello che devo intervistare è un Fake del candidato. Chi lo sente adesso il mio capo. Cosa scriverò sul wiki?

5 commenti:

Categong ha detto...

Temo che nelle capsule non ci fosse propriamente caffè.
:O

federico ha detto...

gigi che ti sei bevuto?
Se davvero sarà così, io voglio scendere!

Andrea Bichiri ha detto...

Quest'idea di grande fratello collettivo mi spaventa un pò...solo l'idea di uno spazio privato inesistente o quasi (che bisogna addirittura richiedere)mi terrorizza..

catepol ha detto...

la domanda non è che ti sei bevuto...ma di che ti sei fatto!

(è grandioso questo post, compliments)

Anonimo ha detto...

Bellissima visione, molto futuribile ma altamente probabile.
Seguo da sempre il tuo blog e hai davvero una marcia in più.
Renato