6 mar 2008

Il futuro di Office sarà on-line

Delle Google Apps, di Office Live Workspace, nonchè della sfida fra i due titani, ho già scritto fiumi di bit in questo blog.

La differenza, però, c'è e si vede!




Introducing Microsoft Online Services



Le Google Apps sono nate come sfida di un colosso del social software, che non aveva nessun prodotto da scaffale nel suo portafoglio, al più grande produttore di software per produttività individuale e di gruppo. Microsoft!

La casa di Redmond ha messo, proprio in queste ultime ora, la quarta!
L'annuncio della disponibilità, in beta pubblica, di Office Live Workspace e l'annuncio di Microsoft Office On-line, nella modalità Office plus service, evidenzia un rilancio di grosse proporzioni da parte di Microsoft e una adesione al concetto di "Live" che mai, sinora, si era visto dalle parti di Redmond.

Office Live Workspace ad accesso gratuito con l'aggiunta delle nuove funzionalità di pannello per le attività, notifiche, link diretti, strumenti di condivisione e upload multifile. Nonchè con la garanzia di poter memorizzare oltre 1.000 documenti Office in un solo repository e accedervi via Web. E' una cosa maledettamente seria.

Serissima perchè vedremo due nuovi scenari possibili:
a) Integrazione fra Office Off-line (quelo in scatola) e Office Live Workspace
b) Sostituzione di Office Off-line (quello in scatola) con Office On-Line

L'utenza, quindi, avrà diverse opzioni:
a) Continuare ad utilizzare Ms Office in modalità utente singolo
b) Utilizzare MsOffice integrandolo con MOSS per le attività di collaborazione di gruppo
c) Utilizzare MsOffice e sfruttare la disponibilità globale di Office Live Workspace e la sue potenzialità collaborative.
d) Integrare MsOffice e Sharepoint con lo scenario c)
e) Scegliere il Software plus Service con Office On-Line senza installare Office sulle stazioni di lavoro

ma forse ci sono altri scenari possibili.

Nessun commento: