08 feb 2008

Scendere o non scendere in campo?

Il simpatico Napolux ha pubblicato un simbolo che non troveremo sulla scheda elettorale.



Ma che, secondo me, rappresenta la voglia di contare che si respira in rete in questi ultimi tempi. L'altra sera l'amico Roberto mi ha sussurrato: "vedi tutti questi blogger? Pensa che un giorno saranno la nuova classe dirigente!"

Purtroppo non ci credo. Alcuni lo saranno. Quelli che non creeranno discontinuità ma useranno la loro sovraesposizione sul web per essere utili ai vecchi partiti. Non è pessimismo. Il Nerd (termine coniato da Timothy Charles Paul Fuller ) significa "uomo intelligente", ma con poche capacità sociali. Oggi, assieme al Geek, viene visto come un abile facilitatore di innovazione e di cultura. Quasi sempre digitale.

Non lo so se Napolux volesse approfondire fino a questo punto. Ma mi piace pensare che un giorno, queste battute, questi giochi e queste provocazioni possano incidere. Creare insomma una rottura e una discontinuità che ancora non vedo all'orizzonte.

8 commenti:

Rocco ha detto...

oggi accedendo al tuo blog con explorer 6 mi sono accorto che non viene caricato correttamente. Non so se è un mio problema perchè non uso quasi mai IE

Napolux ha detto...

Gigi, io non posto mai a caso :P

E' di quasi 1 anno fa, ma il discorso credo sia attualissimo anche (e soprattutto) oggi...

Partito di Internet

Gigi Cogo ha detto...

@napolux
questo mi fa piacere.
L'altra sera, forse avrai notato che anche Roberto, MCC e altri stavano intavolando discorsi inerenti a questa ipotesi.
La mia domanda è: rinunciando ai particolarismi e alle ideologie, cosa possiamo fare di veramente incisivo per far valere le nostre tesi? Apparentarci e fidarci di qualcuno o trovare una strategia tutta nostra (scendere in campo?).
Purtroppo in due mesi la vedo dura.
Il nostro dibattito in rete lo vediamo NOI con l'enfasi che gli è propria (siamo tutti blogger e abitanti) ma i media tradizionali lo vedono solo come rumore. Mannaggia!

Napolux ha detto...

Beh, per quest'anno direi che non ce la si fa.

Scendere in campo da soli sarebbe l'ideale, ma credo che sia più realistico "allearsi" con un soggetto (che magari oggi ancora non esiste) più forte e che comunque abbia un po' più di influenza rispetto al popolo della rete che, parliamoci chiaro, qui da noi è visto quasi solo come un qualcosa di "folkloristico" da gran parte della gente.

franco santini ha detto...

Rete, web, blog, non fa nessuna differenza.
Se volete cambiare questo paese dovete farlo da soli.
I partiti sono marcescenti.

Gigi Cogo ha detto...

@rocco,
ho fatto le prove con Explorer 7 solamente. PUoi dirmi che problemi noti?
Grazie

Roberto ha detto...

Certo,

nessuno vuole essere un nuovo Scalfarotto, ma di sicuro, il sistema si rompe dall'interno, se aspetti di scalfirlo con le tue sole forze...

Io ad esempio ci sto provando ad evangelizzare i partiti con un progetto, ma so che la strada è lunga...e che da solo sarà impossibile.

So però che molti di coloro che mi accompagnano in questo cammino, come dicevo a Gigi, sarano personaggi di rottura, un giorno in posti chiave.

Secondo me...

Rocco ha detto...

Non visualizzavo la colonna destra, adesso sembra tutto ok. Scusa e complimenti, ti considero un grande blogger