8 feb 2008

Nuovi orizzonti per il webcasting e la videoconferenza.

Stamani ho provato, in solitaria, la beta di Yahoo Live un nuovo servizio video che promette davvero scintille.

L'ho scoperto grazie al blog di Techrunch e subito mi stavo approcciando a scrivere un articolo, quando scopro su Twitter che l'amico Roberto aveva già brillantemente assolto all'onere :-)




Ecco che assieme a Matteo, abbiamo subito fatto un test a tre, e riproposto con questo strumento l'ambiente con il quale interagivamo, quest'estate, con la trasmissione Versionebeta.

Le mie impressioni sono ottime per i seguenti motivi:
a) base utenti di Yahoo enorme, quindi potenzialità sociali, infinite.
b) assorbimento risorse su Mac e su Windows XP, molto contenute. Ustream e Mogulus sono più esigenti.
c) streamline con 4 utenti, quindi potenzialmente audio chat (videoconferenza se volete) con potenziali 5 utenti.
d) url semplificata: http://live.yahoo.com/gigicogo. Embedded del canale sui blog o sui widget con un click.
e) go live senza particolari settaggi.
f) canale di supporto su Twitter: http://twitter.com/ylive
g) blog di supporto: http://www.yliveblog.com/

E' vero, ci sono molti servizi analoghi. Ma la forza del SSO di Yahoo mi affascina. Una sola identità molti servizi.

Keep in touch on Live Yahoo!

p.s. mi aspetto una nuova puntata di "casa Stefigno" da paura. Chi ha orecchie per intendere :-)