23 feb 2008

Numero unico. Il punto di arrivo della Unified Communication.

E' il numero unico il punto di arrivo della Unified Communication? Se lo dicono i blogger!

Ma andiamo con ordine.
Uno degli argomenti che verranno trattati al prossimo Venetoexpo di Aprile, sarà appunto la Unified Communication.




Su questo blog ho parlato spesso di queste soluzioni e ho avuto modo di vedere, al recente Cisco Networkers di Barcellona, come quello in corso, sembri davvero l'anno buono per far decollare le tecnologie che afferiscono a questa materia.

Per dare una definizione più circonstanziata alla materia, sfrutto questo articolo di Searchnetworking:

In genere, con Unified Communication (UC) si intendono diversi sistemi di comunicazione o di modelli, tra i quali troviamo la unified messaging (UM), la collaborazione, l'interazione tra sistemi, la comunicazione in tempo reale (o quasi in tempo reale) e le applicazioni transazionali.

In altre parole, l'UC è una più ampia definizione di UM e non comprende solo il voice mail, ma anche la comunicazione di dati (quale email e instant messaging), le tecnologie di collaborazione (come Web conferencing) e le caratteristiche avanzate per voce e dati normalmente incluse nelle soluzioni PBX basate su protocollo Internet (IP).


blog it

Ma per l'utente finale cosa cambia? Quali saranno i risultati percepiti?
Ci viene in aiuto una acquisizione di Google che, per ora solo negli Stati Uniti, permette agli utenti di beneficiare di un numero unico:
One Number…for Life.




L'acquisizione è quella di Grand Central, avvenuta lo scorso 7 febbraio.
Grazie a questa acquisizione Big G mette in cantiere in un colpo solo diversi servizi, come ben descritto nell'articolo di Andrea Trapani:

Il servizio, infatti, offre un unico numero che permette di rispondere a una chiamata con qualsiasi telefono che si desidera fino anche a conoscere se una chiamata è importante prima di rispondere.

In pratica il sistema permette di:

  • Controllare i messaggi via telefono, e-mail o online sul vostro account;
  • Conservare tutti i messaggi online per sempre;
  • Registrare e memorizzare le telefonate;
  • Bloccare velocemente (e in maniera nascosta) un fastidioso contatto;
  • Sorprendere chi vi chiama con un messaggio vocale personalizzato;
  • Inoltrarei, scaricare e aggiungere note ai messaggi.
Come dice lo stesso servizio, Grand Central non è la tipica compagna telefonica ne’ tantomeno offre gli stessi servizi. E’ il modo con cui Google pensa di dare una rivoluzione al mondo della telefonia.

blog it

Ma la cosa terribile, ora, è che grazie alla convergenza di piattaforme, Google sfrutta la modalità "Buzz marketing" dei blogger e li mette in condizione di spingere il servizio con il passa parola.


Mettiamola così. I blogger sono geek, i blogger amano la telefonia mobile e i servizi, in genere, di mobile communication. Saranno loro i primi ad adottare il numero unico e a farlo conoscere, come servizio utile, al resto degli utenti della rete?
Perchè sia chiaro. Anche questa nuova rivoluzione parte dalla rete e dal web!

Nessun commento: