22 feb 2008

Cosa stai cercando?

Giovani start-up crescono.
Non c'è solo depressione e senso di sfiducia generalizzato perchè qualcosa di sfidante si può ancora fare.
Ma sulla rete è durissima. Molto dura. La rete è patrimonio di idee che germogliano quasi sempre negli States e in pochi altri luoghi di eccellenza.

Ma i ragazzi di Ggoal sembra abbiano le idee chiare. E ,soprattutto, un entusiasmo raro dalle nostre parti.
Il 19 gennaio hanno lanciato la beta e ora sono on-line con il loro palinsesto "sociale" e "partecipativo" e con uno slogan che è come il miele per il mio blog: con una sola, unica e inequivocabile parola d’ordine: condivisione.



Ggoal è una scommessa italiana nel campo della ricerca su web. Ancora molto basta su keywords ma molto, molto sbilanciata sulla condivisione delle informazioni con una dinamica partecipativa e, ovviamente, "dal basso".
Per saperne di più è necessario leggere con attenzione la mission e le modalità di funzionamento. Solo dopo sarà tutto più chiaro.

“GGoal funziona come un motore di ricerca. Inserisci una parola chiave, ottieni dei risultati (link, altre parole chiave) con i quali puoi fare tutta una serie di cose: dal bookmark, all’invio, alla segnalazione di abuso.”

Ora questi ragazzi sono usciti dalla fase beta e si raccomandano che gli utenti italiani, i blogger per primi, diano il loro contributo di idee.


Nessun commento: