14 feb 2008

C'è ancora un posto nel "CUORE"

Sono un nostalgico, lo ammetto. Ma più vado avanti negli anni e più mi accorgo che la nostalgia può essere un sentimento molto dolce.

In alcune cose sono anche fanatico. Si sappia che sono uno di quelli che conservano gelosamente, rilegati con cura, alcuni numeri delle riviste a fumetti degli anni '70 e '80.
Sono un pezzo importante del nostro tempo, della nostra cultura e di un Italia che aveva sperato.

Cuore, Cannibale, Il Male, Frigidaire.........e che nomi, che artisti. Già Andrea Pazienza aveva lasciato un vuoto incolmabile. Troppo giovane, troppo geniale. Ora ci ha lasciati anche Sergio Angeletti, Agnese. Ricordato in una splendida lettera di Jacopo Fo.

Nessun commento: