26 gen 2008

Considerazioni a freddo...sulla Spagna

L'evento a cui ho partecipato questa settimana a Barcellona, mi ha portato a confrontare, per l'ennesima volta, l'Italia con la Spagna.

E si, ci risiamo! Ok, è una palla questa storia del sorpasso, ma son vent'anni che giro per la Spagna. Per diletto o per lavoro ci vado ogni anno e non posso che registrare dei fatti. Puri fatti.

Hanno il sorriso stampato. Sarà il caldo, sarà la siesta, la movida, il flamenco o altre banalità ma sono ottimisti. Maledettamente ottimisti.

La nostra depressione e decadenza di questi gorni mi porta a fare l'ennesimo confronto.
Insomma, la Spagna mi sembra proprio il paese del FARE!

Per cominciare beccatevi questa: Il CCIB!

Non gli bastava la vecchia fiera di fronte alla Plaza de Espana e sulla collina di Montjuic.



No, ora ci vuole anche il Centro congressi da pauraaa!




E allora ecco alcuni particolari della Barcellona che sta crescendo:

Questo è un enorme pannello solare che alimenta il Centro Congressi

notare la grandezza rispetto alla figura nel cerchio rosso



Il cetriolone


Il porto olimpico

DSCN3048


DSCN3051

Palazzi nuovi vicino alla spiaggia

DSCN3190

E poi l'ampliamento dell'areoporto. Le spiagge tutte rimodernate. L'ampliamento dei parchi e delle piste ciclabili.

E poi le bici per tutti! In ogni angolo della città



Mi fermo qui, perchè ho visto le stesse cose a Valencia, a Siviglia a Bilbao e ora tocca a Saragazza che quest'anno si becca l'Expo!

E noi "solo chiacchere e distintivo"!

1 commento:

Elena ha detto...

Basta cacciare il naso fuori dall'Italia per rendersi conto di quello che scrivi, e forse, certi nostri politici, dovrebbero cominciare a fare le vacanze all'estero ...