4 gen 2008

Chi ben comincia è a metà dell'opera

Non so se sarà Lui il nuovo presidente degli Stati Uniti. Ovviamente è troppo presto per fare previsioni.

Il discorso dopo la vittoria di stanotte

Sicuramente la strategia di madama Hillary deve cambiare. Obama è partito forte. Più forte di tutti i pronostici.

L'enfatizzazione di certi slogan lo stanno aiutando a riportare al voto quella parte di America che non si recava più agli appuntamenti elettorali:
"Il tempo del cambiamento è arrivato: sarò il presidente che riporterà a casa i soldati dall'Iraq, che garantirà la sanità a tutti gli americani e metterà fine ai regali fiscali alle grandi multinazionali".

4 commenti:

Categong ha detto...

Se lo fa veramente, temo la scorta presidenziale potrebbe non bastargli.
:|

Renato ha detto...

Dobbiamo dargli il supporto anche se non possiamo votare, io mi sono iscritto a http://my.barackobama.com/

Luca ha detto...

Congratulazione per il blog!
Ho appena aperto un blog satirico. Si commentano con ironia e umorismo fatti d’attualità. I temi sono quelli tipici della satira: politica, sesso, religione e morte.
Se puoi aiutarmi ad avere un po’ di visibilità, o a anche semplicemente si ti va di venirmi a trovare mi fa molto piacere :)
http://satiratrascendente.wordpress.com
Ciao ;)

tempoperso ha detto...

Dubito che Obama ce la possa fare.. In USA contano i soldi e Bill sa come raccoglierli.. Basta che organizzi una cena e ripeta la sua battuta: "non ho mai fatto sesso con quella donna..", allora la gente si sganascia dalle risate e mette mano al carnet degli assegni.. l'Iowa è un fuoco di stoppie..