14 nov 2007

Oggi è una di quelle giornate.....

Vorrei fare tante cose, vorrei scrivere tante cose......vorrei cambiare tante cose!

E si parla di processi e si parla di progetti e si parla di modelli organizzativi....e si parla, si parla, si cerca insomma una soluzione all' "overbooking" permanente.

Chi da le priorità? Chi decide la sostenibilità?
E poi torna in mente l'annoso dilemma.


Domande, ancora domande e poche, pochissime risposte.
Allora mi viene in mente che esiste anche un problema di "benessere organizzativo".

Tutto ciò ci esaurisce, ci crea ansia. Insomma non si lavora bene. Il benessere organizzativo va garantito!

Ringrazio Clarita per avermi dato l'occasione di capire che, forse, qualcuno lo ha risolto così!




Ora si tratta di vedere se i miei collaboratori riusciranno a convergere su questo modello che, forse, aiuta il benessere ma non so se risolverà tutti i problemi di cui sopra.
Ci proviamo!

4 commenti:

catepol ha detto...

bè ecco certo che lavorare così come nel video...potrebbe essere una valida alternativa

clarita ha detto...

credevo di aver postato una cazzata... invece ho dato lo spunto per un nuovo modello organizzativo... evviva il brainstorming!!! LoL

Anonimo ha detto...

Stupendo! Voglio anch'io delle collaboratrici così! Stupendo!

Federico ha detto...

Gigi sei un po matto, ammettilo.