23 nov 2007

JAR editore 2.0 si presenta

Perchè editore 2.0? Perchè la JAR parte con il piede giusto e sfrutta tutta una serie di sinergie con il mondo degli abitanti della rete.

Gli slogan che sostengono la presentazione di domenica a Bologna sono chiarissimi:

  • Apre a Bologna una casa editrice davvero innovativa
  • Jar: un nuovo modo di leggere i libri
  • Un gruppo di giovani che investono nella cultura

Quoto tutto il loro comunicato e lo sostengo. E c'è un perchè.
Il sottoscritto, Caterina, Tiziana e Donato, tutti collaboratori di 2puntozeropertutti stanno scrivendo per la JAR un libro sui "nativi digitali.

Quindi siamo coinvolti!

A voi il JAR manifesto:


Si dice che Bologna, in Italia, sia capitale della cultura, ma dal punto di vista editoriale poche le novità che sono sorte sotto le due torri negli ultimi anni.
Nonostante le conosciute difficoltà che il mondo della piccola editoria presenta, si sentiva il forte bisogno di realizzare un progetto che potesse unire varie competenze e passioni sotto il comune denominatore che è il libro.
Difficile competere con la grande editoria cartacea e con i grandi gruppi, e allora nasce JAR edizioni dove “il progetto libro” è seguito e sviluppato dal principio alla fine per dar vita a qualcosa che va al di là del manoscritto: e-book, e-comix, supporti digitali (penne USB, CD, DVD), ma anche web.
I nuovi media, dunque, hanno un triplice valore:
1- supporto che può accompagnare e completare la carta;
2- veicolo promozionale;
3- canale distributivo primario.
Il sito internet di Jar (www.jaredizioni.com) è stato proprio pensato e realizzato come un vero e proprio portale, dove la community trova un luogo di scambio, di conoscenza di condivisione di quel senso di cultura di cui Jar intende farsi promotrice.

Ovviamente, come da tradizione, perché comunque il libro è un oggetto storicamente sacro, la casa editrice avrà tre collane, ciascuna con caratteristiche precise e ben identificabili che cresceranno in parallelo e si rivolgeranno a pubblici fortemente riconoscibili. Avremo dunque “the bell of jar” per i target dei lettori forti, adulti più legati all’editoria cartacea; “Jarring” per i giovani più orientati alle nuove tecnologie e “ Jar out” che vuole coprire l’aspetto educativo e sociale della letteratura in collaborazione con l’associazionismo.

Un altro spazio importante sarà la sede della casa editrice, dove gli autori e i lettori verranno chiamati ad essere parte attiva del progetto. Un luogo di lavoro, ma anche di incontro della community. Il progetto, infatti, ha in poco tempo già messo in moto un grande interesse da parte di artisti di differenti ambiti che appassionandosi all’idea hanno già arricchito Jar di vere e proprie chicche.

E non mancate domenica a Bologna:
Per scoprire JAR dalle ore 18 nel centro di Bologna in via Zucchini 9/m per il cocktail di inaugurazione !

Nessun commento: