05 nov 2007

Feedburner la miniguida

Attenzione: Il blog e il contenuto che state cercando è stato TRASFERITO qui:


___________________________________________________________________________

Chi frequenta questo blog sa che sto scrivendo una guida per Feedburner. Lo faccio quando l'ispirazione e il tempo lo permettono. Per ora siamo a 8 puntate e il lavoro non è ancora finito.

Gli amici di Radio2 Versionebeta mi chiedono di preparare un sunto utile per l'intervista di domani sera. Vedo, a questo punto, di dilettarmi in un articolo sintetico.



Versione<br />Beta



Cos'è Feedburner?
Feedburner è un servizio di Google che riformatta in modalità standard i feed rss di un sito web o di un blog, aggiungendo diverse funzionalità che ne migliorano l'usabilità, la leggibilità, la pubblicizzazione e le statistiche d’uso.

Perchè Feedburner?
Perchè ancora oggi i formati dei file xml che producono i feed sono in piena evoluzione, e non si può dire che esistano degli standard affermati. Forse ci sono troppi standard di produzione e Feedburner è l'unico servizio in grado di capirli tutti e rimodularli in un ulteriore formato riconosciuto valido dalla maggior parte dei lettori di feed che dovranno, poi, renderli leggibili all'utente finale.

Chi utilizza Feedburner?
Il servizio di Feedburner è utilizzato principalmente dai blogger, i produttori di articoli e diari che tanto successo stanno riscuotendo in rete. I blogger, infatti, sanno che i loro colleghi, ma anche i loro lettori, utilizzano gli aggregatori e quindi usano Feedburner principalmente per la funzione statistica.
I blogger sanno che i feed sono un metodo molto in voga per leggere gli articoli dei blog e quindi cercano il formato ideale per accontentare tutti i loro lettori. Solo Feedburner è in grado di dare loro questa garanzia e, quindi, di servire al meglio i lettori affezzionati.
Inoltre, come ho già detto, Feedburner permette di seguire il comportamento dei lettori (con le funzioni statistiche) anche allo scopo di migliorare i contenuti dei propri blog.

Ma cos'è un feed?
I feed sono sostanzialmente dei file xml che permettono agli utenti di seguire articoli e contenuti pubblicati sui blog o sui siti web che attivano questa funzionalità. Tutto questo senza dover visitare continuamente le pagine web.
In pratica con l'uso dei feed si passa dalla modalità di fruizione "pull" a quella "push". Sarà la rete a SPINGERE gli articoli verso il lettore di feed e non l'utente a dover TIRARE (PRELEVARE) gli articoli collegandosi ogni volta a quel sito o a quel blog.

Come ci si iscrive o ci si abbona ad un feed?
Per poter leggere i feed occorre dotarsi di un “lettore di feed” detto anche aggregatore o feed reader. Il più usato è sicuramente Google Reader ma molti altri sono disponibili per la lettura direttamente su web o per essere scaricati e installati nel proprio computer. Va inotre detto che , ormai, tutti i moderni programmi di posta elettronica permettono di leggere i feed come se gli articoli dei siti e dei blog fossero inviati via email.

Una guida IN ITALIANO sulla configurazione dei vari aggregatori è disponibile sul sito di Cordis della Comunità Europea.






2 commenti:

Lore ha detto...

Ottima, chiara e precisa. :)

Manfrys ha detto...

.. tra le funzionalità essenziali: riformatta la fonte e restituisce un aggregato a seconda del destinatario (ad esempio io ricevo i feeds in modo differente se li richiamo da un telefonino / ipod / lettore di rss)
Ciao!