29 ott 2007

Live blogging dal convegno della Regione Emilia Romagna

Stamani sono a Bologna dove si svolge un interessante convegno dal titolo: Web 2.0 al sevizio dei servizi: casi di successo della nuova internet per il miglioramento dei front-end istituzionali.

Il primo intervento è di David Osimo del JRC, che ci racconta alcune esperienze straniere raccolte dal suo osservatorio. Esperienze dove la logica partecipativa e di spinta dal basso funziona davvero.

Alcuni esempi che hanno suscitato curiosità e dibattito:
  • MySociety.org dove i cittadini inglesi monitorizzano i voti, le proposte e le petizioni. Una “politically-neutral community” che da il voto ai propri candidati :-)
  • Un barcamp pubblico in Nuova Zelanda (ma va? Anche in Veneto abbiamo messo istituzioni e aziende assieme per contaminarsi a vicenda......:-))





Osimo dice che il web 2.0 è poco inclusivo e qui mi appunto la mia opinione nettamente contraria che cercherò di esporre nel pomeriggio.
Fra i vari slogan proposti da Osimo trovo condivisibilissimo: "facilitare il riutilizzo di dati pubblici".


Al pomeriggio sono fra i relatori della tavola rotonda quindi, spero, di apprendere e trasferire buone pratiche e casi di successo.

Nessun commento: