26 ott 2007

Le reti sociali: il canale ideale per il marketing virale

In questi giorni ho letto un po sulla rete il dibattito sul possibile "sfruttamneto" della blogosfera e di altre reti sociali basate su rapporti di fiducia per veicolare messaggi pubblicitari in modalità "virale".

Concordo sulla potenza del mezzo. Concordo meno sull'influenza del mediatore.
Nel senso che, per mia prudenza o diffidenza, non sono solito lasciarmi persuadere dal guru di turno.

Ma questo è un problema relativo rispetto alla potenza del mezzo che è indubba e per accompagnare questa tesi propongo un video, secondo me, molto significativo

10 commenti:

catepol ha detto...

com'è che non trovo il link???
;-)

catepol ha detto...

vabbè vieni da me a leggere l'ultima parte che ho aggiunto dopo il tuo commento

floria ha detto...

Forse tu, forse io, forse altre persone abbastanza accorte non cadranno vittime del giochino. Ma ... e gli altri? Ecco perché è necessario diffondere informazione su questi temi: a un'infezione "virale" si risponde con il vaccino della conoscenza.

Gigi Cogo ha detto...

@catepol pura ricerca su You Tube|

catepol ha detto...

vabbp ti perdono...vuol dire che non li leggi proprio tutti i miei post...insomm mi trascuri ecco... ;-)

Gigi Cogo ha detto...

Siam partiti da considerazioni diverse per convergere sulla stessa fonte video :-)
Intanto guardati questo: http://marketingagora.wordpress.com/
Così Pier Luca sarà contento e te ne parlerò con calma.

Marco ha detto...

Sono d'accordo sul guru: ognuno deve essere il re di se stesso.
Se solo le persone imparassero ad avere più fiducia nelle proprie qualità...

Federico ha detto...

Sono daccordo con floria bisogna che i blog come i vostri sviluppino la conoscenza e facciano sapere quanti furbacchioni e falsi guru ci sono in giro

Cate ha detto...

Intanto tutti vogliono il elettronico coniglio che parla...

Credo che le mode nascano esattamente in questo modo.

Maurizio Goetz ha detto...

Mica si fa a gara chi lo ha postato per primo vero? ;)