05 ago 2007

Open, open, open anche la formazione può essere open!

Riprendo dal blog dell'attentissimo Antonio Fini, questa iniziativa:

http://opencontent.org/wiki/index.php?title=Intro_Open_Ed_Syllabus

L'idea di David Wiley ha lo scopo, non semplice, di favorire l'informal learning, ossia quell'approccio non-frontale (aula/docente) ma nemmeno FAD (elarning canonico attraverso l'utilizzo di un LMS) che permette di creare "nuvole" di conoscenza atte a favorire l'apprendimento anche attraverso la condivisione di strumenti collaborativi come i wiki o i blog.

La sfida di Wiley è anche quella di far passare questa metodologia a livelo universitario. Vedremo i risultati.

Antonio Fini, comunque, propone una cordata italiana. Why not! Un abbozzo di blogger community che si approccia alla formazione in modo informale già c'è e la si può trovare raggruppata anche su slideshare, dove prova a mettere in condivisione bricciole di conoscenza, di metodologia e di approccio informale anche con il semplice scambio di slides.



Riporto esattamente i requisiti per l'esperimento come proposti da Antonio Fini nel suo blog :

Unico requisito: avere un blog, dal momento che i compiti saranno principalmente realizzati come post sui propri blog.

David invita i partecipanti, oltre ad iscriversi semplicemente aggiungendo il proprio nome e URL al wiki, anche a modificare i contenuti, se lo ritengono: nessun LMS, solo un login al wiki e via, ognuno con il suo blog…


Nessun commento: