02 giu 2007

Tanto di cappello "ragazzi" !

L'omaggio è d'obbligo. Se oggi bloggiamo, se oggi condividiamo, se oggi abbiamo un mouse wireless e un monitor colorato, se oggi è facilissimo vedere questo video, se anche la zia si prenota la vacanza sul web, se al lavoro è più facile convocare una riunione, se possiamo fare home banking, se siamo in grado di fare una tesi di laurea, se giriamo con la musica sul telefonino, se, se, se, se non fossero nati questi due.......chissà quante altre cose non avremmo fatto!



Ma per fortuna questi due geni sono esistiti. E continuano ad esistere.
Ora critichiamo tutto dall'alto della nostra boria e supponenza.
Dall'alto del nostro essere talebani, anarchici, puri e open.
Ma prima di loro due c'era solo BIG BLU e l'informatica per le aziende.
Non esisteva il concetto di "cultura digitale" che oggi è una realtà. Non esisteva. C'era solo una cultura industriale del mondo digitale.

E' vero, si parla di decrescita. Ma la cultura digitale può essere "crescita consapevole e controllata". Se viene gestita bene non inquina il corpo e nemmeno la mente.

Grazie "giovanotti cinquantenni" e continuate a stupirci. Sbagliate pure, sbagliate ancora, ve lo perdoniamo! E continuate a fare il vostro splendido lavoro scegliendo per le vostre squadre i "geni" nascenti, lasciandoli esprimere tutte le loro potenzialità.

Grazie Bill Gates. Grazie Steve Jobs. E grazie a chi verrà dopo di voi con la stessa genialità.

Il video è tratto da http://d5.allthingsd.com/20070531/video-steve-jobs-and-bill-gates-highlight-reel/. Il sito di Walt Mossberg che, dopo 24 anni, è riuscito a farli reincontrare e divertire in una piacevole serata della "D5-conference" (All things digital).

2 commenti:

Nicola ha detto...

Sono d'accordo, anche se Bill Gates ha fatto e sta facendo di tutto per farsi malvolere dagli smanettoni di tutto il mondo.
Gli va dato atto che ha portato il PC nelle case di tutti, anche se lo ha fatto come il classico squalo del capitalismo americano.
Se si esclude Linus Torvald, Steve Jobs dal punto di vista etico l'ho sempre trovato più vicino al mio modo di intendere l'informatica.

jakaiser ha detto...

Beh, certo! Se non fosse stato per Bill e i due Steve (abbiamo dimenticato Wozniak? :) l'home computing non esisterebbe e non esisterebbero gli smanettoni.