21 mag 2007

Web 2.0 per tutti! E per le aziende?

Leggo questo articolo tratto da http://www.businessinternational.it e, mi convinco per l'ennesima volta che, a differenza di chi muove la vera economia mondiale, in Italia siamo solo spettatori.
Per l'ennesima volta si fanno analisi sulla penetrazione del web 2.0 basandosi sugli utenti.
Ma quante aziende 2.0 sono nate in Italia?
Quanta interoperabilità di servizi pubbli e privati è entrata nel processo produttivo del nostro paese?
Aspettiamo altre indagini, intanto continuiamo a fare gli utenti spettatori.

Il 56% dei navigatori italiani visita almeno una volta ogni 2 settimane realtà come You Tube, Flickr e le varie piattaforme blog. La chiave di questo successo è la possibilità di esprimersi liberamente: il 61% degli utenti italiani usa i social network per poter manifestare le proprie opinioni su alcuni argomenti che gli stanno particolarmente a cuore. A livello europeo invece è la necessità di rimanere in contatto con amici e parenti
È questo il quadro dei frequentatori del web 2.0 dipinto da Metrix Lab, grazie ad una ricerca condotta su un campione di 1.600 persone.
Quasi il 10% dei cybernauti ha un blog personale, che usa principalmente per condividere foto (76%) e musica (64%).
Il web 2.0 ha fatto quindi breccia nel cuore degli italiani: ogni giorno il 39% di loro visita questa tipologia di siti (contro il 32% della media europea) e un altro 39% li visita più volte alla settimana.
 blog it

1 commento:

Fabrizio Olati ha detto...

Blog veramente interessante. Complimenti.

Fabrizio Olati
marketingfieristico.blogspot.com